Liceo
 Scientifico

Liceo
 Scienze
 Applicate
Liceo
 Linguistico

Istituto
 Tecnico
 Informatico

Intervento del Preside

Il compito dei docenti è decisivo al fine di suscitare l'interesse dei giovani, toccare le corde della loro sensibilità, stimolare la curiosità, il desiderio di ricerca, favorire il senso critico, evidenziare l'incidenza della fede come energia per la trasformazione della storia.

Insieme ai docenti c'è un secondo elemento caratteristico e decisivo: il carisma salesiano espresso attraverso l'impegno costante della comunità educativa.

Un progetto educativo impegnato a fronteggiare ogni deriva verso l'individualismo, la frammentazione sociale, il declino etico, culturale ed economico e che aiuta a superare modalità competitive o individualistiche, favorendo, invece, modalità cooperative che conducono ad esiti vincenti sia per quanto riguarda la efficacia dell'insegnamento e dell'apprendimento, che per l'intensità educativa dell'ambiente.

Fare scuola oggi comporta notevoli sfide sul piano culturale, didattico e organizzativo. Siamo di fronte ad un profondo cambiamento della nostra società che richiede una preparazione umana, scientifica e tecnica sempre più vasta e orientata ad un aggiornamento continuo. In tale scenario la visione che proponiamo ai giovani e alle famiglie è quella cristiana, improntata alla centralità dei valori della persona umana e aperta al trascendente, per promuovere, in modi e tempi diversi, la creatività e i talenti di ciascuno, riconosciuti e valorizzati, con delicatezza e rispetto nello specifico stile “salesiano”.

Lo stile “salesiano” fa riferimento all'umanesimo di San Francesco di Sales ed all'impostazione educativa e preventiva teorizzata e vissuta da Don Bosco che qualifica la nostra scuola e ne salvaguarda l'identità. La risorsa più preziosa sono gli studenti e le studentesse, con le loro energie, le loro passioni e i loro talenti.

Esiste, dunque, al “Don Bosco”, un curricolo implicito accanto a quello esplicito e dichiarato nei documenti della scuola, costituito dalla persona e dalla presenza degli educatori tra i gli allievi, dallo stile delle relazioni, dalle proposte complementari, dalla evidenza dei simboli religiosi, dalla proprietà e tenuta degli ambienti.

Studiare al “Don Bosco” serve per crescere, stare bene con se stessi, affermarsi, per affacciarsi dignitosamente al futuro, ma anche per diventare più responsabili con gli altri e per il bene degli altri.

Questo è l'impegno che ci guida e che assieme vorremmo essere in grado di onorare.

Ecco allora perché la nostra scuola continua ad essere un punto di riferimento per tante famiglie veronesi .